Carnaval: renovatio mundis e orgias gastronômicas em textos italianos do século XVI

Fabiano Dalla Bona

Resumo


Facendo uso di alcuni concetti di Piero Camporesi, il presente lavoro propone una lettura di testi del '500 Italiano il cui tema è il Carnevale. Dalle antiche origini delle feste agrarie pagane, dai Saturnalia e dai Lupercalia, il testo percorre l'analise del dualismo vita-morte, grasso-magro, Carnevale-Quaresima attraverso le rappresentazioni del cibo e della cucina. Il repertorio dei testi parte da quelli della tradizione popolare ai Canti Carnascialleschi di Lorenzo, il Magnifico e del bolognese Vincenzo Tanara

Palavras-chave


Carnaval; Literatura Italiana

Texto completo:

PDF

Referências


BURCKHARDT, Jakob. La civiltà del rinascimento in Italia. Firenze: Sansoni, 1953.

CAMPORESI, Pietro. Il paese della fame. Milano: Garzanti, 2000, p. 208.

FOUCALT, Michel. Storia della follia nell'età classica. Milano: Rizzoli, 1979, p. 27.

GAUTSCHI, Walter. Piccola storia del carnevale in Italia. Milano: Libreria Meravigli Editice, 1985.

GRIMALDI, P & CASTELLI, F. Maschere e corpi. Tempi i luoghi del Carnevale. Roma: Meltemi, 1997.

MANZINI, Luigi (org.). Libro di carnevale dei secoli XV e XVI. Bologna: Forni, 1988, p.40

MONTANARI, Massimo. Alimentazione e cultura nel Medioevo. Roma-Bari: Laterza, 1999, p.64.

SENECA, Lúcio Aneu. Cartas a Lucílio. Trad. J. A. Segurado e Campos. Lisboa: Fundação Calouste Gulbenkian, 1999, p. 158.

TANARA, Vincenzo. L'economia del cittadino in villa. Venezia, 1665, p.193-4

VEYNE, Paul. La vita privata nell'impero romano. Roma-Bari: Laterza, 2006.

www.classicitaliani.it/ lorenzo/ lorenzo1.htm#lore11

www.festadelnino.org/ menu/archivio/Testamentum%Porcelli_2.html


Apontamentos

  • Não há apontamentos.


Direitos autorais 2019 interFACES